Concentratori di ossigeno per le case di riposo

Un service di vasta portata, denominato “Progetto Concentratori d’ossigeno per le Case di Riposo”, sta coinvolgendo il nostro Club di Monfalcone-Grado assieme ad altri 33 Club del Distretto 2060, e impegnando 41 medici rotariani volontari.

Il progetto è stato avviato negli stati Uniti d’America dal Rotary International, assieme alla Organizzazione USAID (Agenzia USA per lo Sviluppo Internazionale ) con un finanziamento di ben 1,5 Mil $ con i quali, i 13 Distretti italiani coinvolti, hanno attivato progetti con sovvenzioni da 100.000 $.

Dopo un primo intervento, in Veneto, per la fornitura di sistemi informatici per la didattica in aula e online a venti Istituti di Formazione del Triveneto, i fondi sono stati indirizzati a service per la salute ed in particolare, per sostenere le iniziative anti COVID-19.

Il secondo canale di finanziamento, nel quale si è inserito il nostro Club, riguarda le Case di Riposo del territorio del Distretto 2060, con la fornitura di concentratori d’ossigeno e pulsossimetri allarmati.

Il lavoro di selezione, affrontato dal gruppo di cui ha fatto parte la Past Presidente del nostro Club, dott.ssa Lucia Crapesi, che si è avvalso anche della Commissione distrettuale della Rotary Foundation, è stato molto impegnativo e, tra le 300 Case di Riposo censite, 124 sono state le destinatarie del service.

Il concentratore di ossigeno che è stato scelto, permette di affrontare al meglio le problematiche di pazienti con patologie respiratorie, attraverso interventi di ossigenoterapia.
Pertanto è uno strumento molto importante per le persone colpite da Covid-19, ma non solo.
Il concentratore viene usato per gravi affezioni respiratorie che sono molto frequenti negli anziani.

Si tratta di un progetto ad alto impatto, realizzato con l’esclusivo impegno di risorse rotariane, sia finanziarie che umane, che si estende a tutto il territorio del Nord Est.
Il service, infatti, non prevede soltanto la fornitura delle apparecchiature alle case di riposo, ma anche il supporto da parte dei medici volontari dei vari Club.

Possiamo dire con orgoglio, che il service ha intercettato un bisogno sanitario delle Case di Riposo che, in tutto il Triveneto, ospitano migliaia di persone.

Nell’area del nostro Club, nel corso del mese di agosto, sono state consegnate tre apparecchiature, alla Casa di Riposo Casa “La Cjase” di Cormons, alla Casa Serena di Grado e alla Casa Albergo di Monfalcone.

Questa voce è stata pubblicata in service e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...