Il dott. Arreghini parla di MSF

Il dott. Arreghini

Giovedì 2 settembre il dott. Guido Arreghini, farmacista regionale per il Medio Oriente, dell’organizzazione Medici senza frontiere, ha portato, nel corso di una conferenza, la sua testimonianza del lavoro di questa grande organizzazione umanitaria.

E’ stata una gran bella esperienza conoscere dall’interno l’organizzazione non governativa Medici Senza Frontiere o meglio Medecins Sans Frontieres (MSF).

Il dottor Arreghini ha presentato un curriculum incredibile, con presenze nei paesi più “caldi” del mondo, con lo scopo di curare e garantire assistenza a chiunque ne abbia bisogno.

Proprio su questo punto, bisogna concentrarsi per capire la filosofia di MSF, sul termine “chiunque”. Per principio non viene fatta distinzione tra “buoni” e “cattivi”, ma tutti vengono considerati persone degne di aiuto. Da questo deriva il rifiuto di qualsiasi protezione militare ai progetti di assistenza, proprio per non schierarsi, sottintendendo una grande attività di comunicazione e intelligence per garantire comunque la sicurezza dei medici, infermieri e paramedici che cercano di alleviare le sofferenze dei più deboli.

Anche nel finanziamento la scelta è precisa, rifiutando fondi governativi e di industrie potenzialmente responsabili dei problemi. Rimangono i piccoli contributori, i cittadini qualunque che credono nel progetto e garantiscono che ogni anno quasi due miliardi di euro e migliaia di professionisti possano dedicarsi ad un’attività umanitaria come quella di Medecins Sans Frontieres.

Pubblicato in Conferenze | Contrassegnato , | Lascia un commento

Concentratori di ossigeno per le case di riposo

Un service di vasta portata, denominato “Progetto Concentratori d’ossigeno per le Case di Riposo”, sta coinvolgendo il nostro Club di Monfalcone-Grado assieme ad altri 33 Club del Distretto 2060, e impegnando 41 medici rotariani volontari.

Il progetto è stato avviato negli stati Uniti d’America dal Rotary International, assieme alla Organizzazione USAID (Agenzia USA per lo Sviluppo Internazionale ) con un finanziamento di ben 1,5 Mil $ con i quali, i 13 Distretti italiani coinvolti, hanno attivato progetti con sovvenzioni da 100.000 $.

Dopo un primo intervento, in Veneto, per la fornitura di sistemi informatici per la didattica in aula e online a venti Istituti di Formazione del Triveneto, i fondi sono stati indirizzati a service per la salute ed in particolare, per sostenere le iniziative anti COVID-19.

Il secondo canale di finanziamento, nel quale si è inserito il nostro Club, riguarda le Case di Riposo del territorio del Distretto 2060, con la fornitura di concentratori d’ossigeno e pulsossimetri allarmati.

Il lavoro di selezione, affrontato dal gruppo di cui ha fatto parte la Past Presidente del nostro Club, dott.ssa Lucia Crapesi, che si è avvalso anche della Commissione distrettuale della Rotary Foundation, è stato molto impegnativo e, tra le 300 Case di Riposo censite, 124 sono state le destinatarie del service.

Il concentratore di ossigeno che è stato scelto, permette di affrontare al meglio le problematiche di pazienti con patologie respiratorie, attraverso interventi di ossigenoterapia.
Pertanto è uno strumento molto importante per le persone colpite da Covid-19, ma non solo.
Il concentratore viene usato per gravi affezioni respiratorie che sono molto frequenti negli anziani.

Si tratta di un progetto ad alto impatto, realizzato con l’esclusivo impegno di risorse rotariane, sia finanziarie che umane, che si estende a tutto il territorio del Nord Est.
Il service, infatti, non prevede soltanto la fornitura delle apparecchiature alle case di riposo, ma anche il supporto da parte dei medici volontari dei vari Club.

Possiamo dire con orgoglio, che il service ha intercettato un bisogno sanitario delle Case di Riposo che, in tutto il Triveneto, ospitano migliaia di persone.

Nell’area del nostro Club, nel corso del mese di agosto, sono state consegnate tre apparecchiature, alla Casa di Riposo Casa “La Cjase” di Cormons, alla Casa Serena di Grado e alla Casa Albergo di Monfalcone.

Pubblicato in service | Contrassegnato , | Lascia un commento

Davide Furlan Presidente AUSIR

Giovedì 22 luglio, presso il ristorante Borgo Colmello di Farra d’Isonzo, si è tenuta la conferenza del dottor Davide Furlan, commercialista, sindaco in carica di Romans d’isonzo e, dalla sua costituzione, Presidente AUSIR, Autorità unica per i servizi idrici e rifiuti del Friuli Venezia Giulia.

Si tratta dell’Ente di governo dell’ATO unico regionale per il servizio idrico integrato e per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani che è subentrato nelle funzioni in precedenza esercitate dalle liquidate Consulte d’Ambito per il SII.

L’AUSIR è ente pubblico economico, cui partecipano obbligatoriamente tutti i Comuni della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia per l’esercizio delle funzioni pubbliche relative al servizio idrico integrato e al servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani.

È stata un’occasione unica per entrare nel merito di un servizio tanto complicato ed importante, sia per i servizi al cittadino che per la protezione dell’ambiente. L’Agenzia, in particolare, svolge attività di programmazione, organizzazione e controllo sull’attività di gestione del servizio idrico integrato e del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e, pertanto, l’Ente si occupa esclusivamente servizi pubblici locali a rete di rilevanza economica.

Interessantissimo l’intervento di Furlan, cui sono seguite moltissime domande dei numerosi soci presenti.

Pubblicato in Conferenze, Conviviali | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

La visita del Governatore Raffaele Caltabiano

Venerdì 16 luglio, il Governatore distrettuale Raffaele Caltabiano, è stato in visita al nostro Club  Monfalcone-Grado, riunito per l’occasione presso il Ristorante al Casone presso il Golf Grado.

La visita del Governatore è il momento istituzionale più importante nall’annata rotariana di un club, momento nel quale il Governatore verifica lo stato di salute del Club, aggiornandosi sui programmi, le attività e, soprattutto, i service.

In questo caso potremmo dire che giocavamo n casa, in quanto Raffaele è socio del Club Palmanova-Cervignano-Aquileia con il quale il nostroClub ha strettissimi rapporti da sempre. Il Governatore ha avuto parole di elogio per il Presidente Battiston per le attività che il nostro Club ha portato avanti negli anni e per come riusciamo a realizzare i service.

E’ rimasto positivamente colpito dagli ottimi rapporti con i giovani, e dal fatto che un piccolo Club come il nostro sponsorizza sia un Rotaract che un Interact.

Fa particolarmente piacere che il Governatore abbia dichiarato, all’inzio del suo intervento della serata, di essersi trovato in famiglia con noi, ed è stato molto bello ed emozionante veder consegnata una rotellina speciale ed un attestato al nostro PDG Renato Duca per i suoi 50 anni di Rotary. Assieme a lui anche Giovanni Pamich, con 48 anni di associazione.
Infine Giacinto compiva 80 anni proprio quel giorno, ed il cerchio si è chiuso.

Pubblicato in Conviviali, Eventi | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

È mancato Guido Palma, il “Versacciere”

Venerdì 9 luglio, dopo una lunga malattia, Guido Palma ci ha lasciato.

Socio fondatore, fu il primo segretario del Club e, a ricordo di altri fondatori, svolse il compito in maniera a dir poco originale.

Al momento della fondazione, i soci erano 25 e quasi nessuno conosceva gli altri. Sin dalle prime riunioni preparatorie, prima della consegna della carta costitutiva del Club, Guido telefonava a tutti gli altri 24 esordendo con un entusiastico “Caro amico, sono Guido!” aggiungendo una battuta o un versetto per convincerli a partecipare all’incontro.
Durante l’incontro scattava tante fotografie che faceva stampare e regalava la volta dopo a tutti quelli che erano stati ritratti. Nessuno sa dire quanto gli sia costato di pellicole e stampe, ma lui era così. Alla fine di ogni serata leggeva i versi che aveva scritto nel frattempo su un tovagliolo o su un pezzo di carta qualsiasi così, di getto. Erano versi che lodavano o prendevano in giro il relatore di turno, sempre con intelligenza e senso della misura.

È stato per gran parte merito suo sei il Club è riuscito a far amalgamare in pochissimo tempo i soci fondatori e dare vita a questo sodalizio che ancora oggi ha nell’amicizia vera il suo punto di forza.

Una delle sue più stupefacenti doti è sempre stata quella di mettere in versi tutto quello che gli accadeva attorno e, finché era direttore dell’ACI di Gorizia, era conosciuto come “il Vesacciere”, arguto toscanaccio che fustigava soprattutto certe ipocrisie locali, ma che non disdegnava nemmeno di criticare, sempre con intelligenza ed estrema ironia, i lati meno nobili dei rotariani.

Trasferitosi a Roma alla fine degli anni ‘90, ha deciso di rinverdire le imprese del Pasquino, la più celebre statua parlante di Roma, divenuta figura caratteristica della città fra il secolo XVI ed il XIX.

Guido in azione come Pasquino

Ai piedi della statua, ma più spesso al collo, si appendevano nottetempo fogli contenenti satira in versi diretta a pungere anonimamente i personaggi pubblici più importanti, papi compresi. Erano le cosiddette “pasquinate”, dalle quali emergeva, non senza un certo spirito di sfida, il malumore popolare nei confronti del potere.

Guido, persona di estrema cultura, ha rispolverato questa figura ed ha cominciato a riappendere le “pasquinate” alla statua, sempre nell’anonimato, ma commentando puntualmente, fino agli ultimi giorni di vita, la vita politica del Bel Paese.

Dal momento del suo trasferimento a Roma, è stato nominato socio onorario del Club, ma ha sempre mantenuto, con grande affetto, i contatti con i soci e ha puntualmente accompagnato la vita del Club con i suoi versi che, nell’era dei social, arrivavano ai soci attraverso Whatsapp.

Ci mancherai Guido

Pubblicato in lutti | Contrassegnato , , | 1 commento

Il Presidente Battiston presenta il suo programma

Il Presidente espone il programma dell’annata

Con molta precisione e un po’ di emozione il Presidente dell’annata 2021-2022, ing. Massimo Battiston, ha esposto giovedì 8 luglio l’impostazione dell’annata rotariana ed i programmi dell’anno del suo mandato.

Il tema dell’annata sarà incentrato sulla Sostenibilità sociale e ambientale della società moderna.

Queste le parole centrali del suo discorso: “Le difficoltà economiche, accompagnate da un impoverimento di valori fondanti la nostra società (tra cui l’etica del lavoro), stanno creando problemi alla convivenza delle. La mancata tutela dell’ambiente rischia di portare le nuove generazioni a visioni inimmaginabili dal punto di vista dei problemi ambientali (già vediamo il cambiamento climatico delle nostre zone con fenomeni estremi tipici delle aree tropicali); sono temi sui quali abbiamo deciso di alzare l’attenzione dei nostri soci in questa annata rotariana.

Il tema ambientale è talmente importante che dal 1° luglio 2021 il Rotary international aggiunge la protezione ambientale come una delle sue aree di intervento. La combinazione della protezione ambientale, con lo sviluppo economico e comunitario fornisce il triangolo della sostenibilità. Anche noi del Rotary Club Monfalcone Grado ci muoveremo all’interno di questo triangolo, cercando di favorire lo sviluppo delle nostre comunità, coniugato con la sostenibilità sociale e dell’ambiente, bellissimo, che ci circonda.

“Serve to Change Lives” è il motto del Presidente Internazionale Shekhar Mehta. È un obiettivo che il Rotary Monfalcone Grado può perseguire con la sua azione di service sul territorio e per il territorio, come ha sempre fatto e continuerà a fare nel 2021 – 2022

Sarà certamente una annata fondamentale per il nostro sodalizio. Una annata che, sperabilmente, rappresenterà l’uscita dallo stato di emergenza causato dal Covid, che ha caratterizzato l’annata 2020-2021.
Tutti i soci hanno apprezzato il discorso del Presidente e si sono detti pronti alle nuove sfide che questo momento difficile ci impone.


Pubblicato in Assemblee, Conviviali | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il PHF a Piero Taccheo

Il 24 giugno, nel corso della serata del Cambio del Martello tra il Presidente Sergio Signore e il Presidente entrante Massimo Battiston, è stato consegnato al socio Piero Taccheo un Paul Harris Fellow (PHF), massimo riconoscimento a “chi si è particolarmente distinto, con la sua professione e con la sua testimonianza, a contribuire al diffondersi della comprensione e delle relazioni amichevoli fra gli esponenti delle varie attività”.

L’ing. Piero Taccheo, sempre pronto a mettere in moto service con la precisione e professionalità che lo contraddistinguono, garantendoci sempre il finanziamento del Distretto, grazie alla sua bravura nel presentare i progetti.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il PHF a Eleonora Beviglia

Il 24 giugno, nel corso della serata del Cambio del Martello tra il Presidente Sergio Signore e il Presidente entrante Massimo Battiston, è stato consegnato alla socia Eleonora Beviglia un Paul Harris Fellow (PHF), massimo riconoscimento a “chi si è particolarmente distinto, con la sua professione e con la sua testimonianza, a contribuire al diffondersi della comprensione e delle relazioni amichevoli fra gli esponenti delle varie attività”.

Eleonora Beviglia ha saputo proporre e portare a compimento un video emozionale ed un service pieno di significato in occasione di Natale, facendo sentire i soci del Club meno soli, in un periodo di lockdown in cui non si poteva fare nemmeno la tradizionale Festa degli Auguri. Nel corso dell’anno ci ha anche portato a Santorini con la fantasia e le immagini del suo contatto locale, creando una delle videoconferenze più seguite in assoluto dai soci.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il PHF a Salvatore Fronda

Il 24 giugno, nel corso della serata del Cambio del Martello tra il Presidente Sergio Signore e il Presidente entrante Massimo Battiston, è stato consegnato al socio Salvatore Fronda un Paul Harris Fellow (PHF), massimo riconoscimento a “chi si è particolarmente distinto, con la sua professione e con la sua testimonianza, a contribuire al diffondersi della comprensione e delle relazioni amichevoli fra gli esponenti delle varie attività”.

Salvatore Fronda è stato ed è tuttora l’Ambasciatore del Club in tutto il mondo, creando relazioni, contatti e anche straordinarie occasioni di videoconferenze, riuscendo a mantenere vivo il collegamento tra tutti i soci e con moltissimi Club sia italiani che esteri, in questo periodo pandemico particolarmente difficile per i contatti umani

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il passaggio del Martello. Inizia l’annata 2021-2022

L’ing. Signore passa la spilla di Presidente ad un emozionato ing. Battiston

E’ stato un passaggio del martello all’insegna della gioia di rivedersi, all’aperto, finalmente quasi senza mascherina. C’era allegria negli occhi di tutti i presenti, dopo tanto tempo.
Il Presidente uscente, l’ing. Sergio Signore ha portato alla conclusione un anno difficilissimo, riuscendo a traghettare il Club attraverso la pandemia e l’assenza di contatti diretti, surrogati obbligatoriamente dalle videoconferenze.

Ci si sarebbe potuti perdere, ma alla fine il Club c’è ancora, come hanno constatato i due Presidenti, uscente ed entrante, con molta soddisfazione.

In questa annata alcuni soci hanno contribuito più di altri alla vita del Club, in modo diverso tra loro, e tre di essi, Salvatore Fronda, Piero Taccheo ed Eleonora Beviglia, sono stati insigniti del Paul Harris Fellow dal Presidente uscente. Ne parliamo dettagliatamente in tre post dedicati.

Alla serata erano presenti anche molti ragazzi dell’Interact e Rotaract, artefici di una annata eccezionale di service con l’exploit di “Una gioia per capello”.

I service fatti quest’anno sono stati comunque tanti, nonostante la situazione pandemica, e sono stati illustrati dal Presidente Sergio Signore.
Anche nel corso della serata è stata raccolta una discreta somma per un service alla Fondazione Umberto Veronesi distribuendo delle confezioni di pomodori in scatola.

Alla fine della serata c’è stato il passaggio di consegne all’ing. Massimo Battiston, emozionato, ma già su pezzo per garantire un’altra ottima annata rotariana.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento